Stampa questa pagina
03.04.2020

Progetto "Una mascherina per tutti!"

Il Comune di Ollastra, in collaborazione con la Pro Loco di Ollastra, l’Associazione Culturale Il Quadrifoglio e il Servizio Civile Universale, ha organizzato la produzione e la distribuzione delle mascherine alla popolazione, al fine di proteggere la popolazione dal rischio di contagio COVID – 19, avvalendosi dell’aiuto prezioso di alcuni cittadini volontari di Ollastra, i quali si sono resi disponibili per realizzare in pochissimi giorni un numero consistente di mascherine artigianali.

Venerdì 03 aprile i volontari del Servizio Civile inizieranno a distribuirle, con priorità per i nuclei familiari i cui componenti hanno oltre i 65 anni di età. La mascherina verrà imbucata nella cassetta delle lettere all’interno di una busta con le istruzioni per la sanificazione che verranno riportate di seguito.

L’Amministrazione Comunale è entusiasta della collaborazione della popolazione di Ollastra, del gran senso di solidarietà e volontariato manifestato e coglie l’occasione per ringraziare i nove ollastrini, , l’Associazione Culturale “Il Quadrifoglio”, la Pro Loco di Ollastra e i volontari del Servizio Civile Universale per tutto l’impegno, il tempo e la fatica dedicata per la realizzazione di questo progetto, che ha come unico fine quello di contrastare il diffondersi della pandemia.

Tale mascherina è realizzata in “tessuto non tessuto”, non è certificata e non è sanificata.

Prima dell’utilizzo sanificare la mascherina osservando la seguente procedura (solo per uso personale):

  1. Prendere una bacinella pulita e versare 5 litri di acqua;
  2. Aggiungere all’acqua 50 ml di candeggina (equivalente in volume a, circa, una tazzina di caffè);
  3. Immergere completamente la mascherina nella bacinella per circa 15 minuti;
  4. Risciacquare con acqua corrente e lasciare asciugare.

La mascherina andrebbe sanificata dopo ogni utilizzo utilizzando guanti impermeabili.

Si coglie l’occasione per ricordare che per limitare il diffondersi del contagio è indispensabile rimanere nelle proprie abitazioni, limitando le uscite a comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza ovvero motivi di salute.